menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Sei già registrato? Accedi:

torna al menu di scelta rapida

Contributi

Contributi per OT 1 - Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione

1.2 Rafforzamento del sistema innovativo regionale e nazionale attraverso l’incremento della collaborazione tra imprese e strutture di ricerca e il loro potenziamento

1.2.2 Sostegno alla partecipazione degli attori dei territori a piattaforme di concertazione e reti nazionali di specializzazione tecnologica, come i Cluster Tecnologici Nazionali, e a progetti finanziati con altri programmi europei per la ricerca e l’innovazione (come Horizon 2020)
trovati
5
pagina
1
di
1

Inviato da Servizio Ricerca (Università Cattolica) (Università Cattolica) - Roma - il 15/07/2014 10.28.08

obiettivi specifici

Con riferimento al supporto regionale alle attività di H2020, le seguenti iniziative risultano necessarie:

A. ALLOCAZIONE DI RISORSE DEDICATE AI BANDI LANCIATI DA ERANET, COORDINATION AND SUPPORT ACTION, PRECOMMERCIAL PROCUREMENT E COFUND IN H2020.
Tra le azioni sviluppate in ambito europeo in Horizon2020, trovano posto le iniziative di coordinamento delle politiche e delle attività di ricerca, finanziate parzialmente dalla DG Ricerca della Commissione Europea. Tra queste si annoverano gli ERANET, le Coordination and Support Action, le Pre-commercial Procurement, le Public Procurement for Innovative Solutions e tutte le cofund actions. Tutte le azioni sopra-menzionate prediligono la partecipazione di ministeri nazionale e/o autorità regionali, a seconda della tematica di competenze, perché è richiesto un impegno finanziario di co-finanziamento delle azioni. Il Co-finanzimento regionale può avvenire ovviamente attraverso le risorse a disposizione degli Stati Membri
dai Fondi Strutturali. L’allocazione di risorse per partecipare a queste iniziative europee diventa indispensabile per garantire che gli attori della Regione Lazio possano usufruire dei benefici e dei finanziamenti che da esse derivano.
Ad esempio, nel caso di Pre-commercial Procurement e Public Procurement for Innovative Solutions, la regione Lazio, in partnership con altre public authorities europee può partecipare ai bandi dedicati in H2020, che le permetteranno di acquisire risorse aggiuntive per lanciare gare d’appalto sul proprio territorio (per informazioni http://ec.europa.eu/digital-agenda/en/news/calls-eu-funding-opportunitiespre-
commercial-procurement-and-public-procurement-innovative)

B. FINANZIAMENTO DEI BEST LOSERS IN HORIZON2020
Una delle azioni che porterebbe grandi vantaggi è il finanziamento di quelle proposte progettuali, che, presentate in Horizon2020, pur avendo raggiunto un buon punteggio ed una valutazione positiva, non vengono finanziati a livello europeo per mancanza di risorse. Quest’azione è più semplice per quei progetti che non richiedono un partenariato internazionale.
I vantaggi sono molteplici:
· La regione finanzierebbe progetti di buona qualità già valutati, risparmiando i costi di selezione e valutazione delle proposte;
· I costi di preparazione delle proposte non verrebbero duplicati perché la stessa medesima
proposta presentata in ambito internazionale verrebbe riproposta in ambito regionale;
· Permettere l’implementazione di progetti che, pur essendo di buona qualità, non verrebbero mai realizzati.
Si ritiene però necessario rendere le regole dei finanziamento dei BEST LOSERS meno stringenti, evitando di finanziare solo quei consorzi che abbiano al proprio interno una PMI della regione lazio.

C. ALLOCAZIONE DI RISORSE DEDICATE AI BANDI LANCIATI DA INIZIATIVE CONGIUNTE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA JPI MORE YEARS BETTER LIFE
La Joint Programming Initiative More Years, Better Life è un nuovo approccio per promuovere la
collaborazione e il coordinamento in Ricerca e sviluppo in Europa. Si tratta di una attività guidata dai singoli stati membri , che mira a rafforzare il coordinamento e la collaborazione tra i programmi di ricerca europei e nazionali in materia di cambiamento demografico (http://www.jp-demographic.eu/).
La JPI ha in programma per il marzo 2015 il lancio di una prima call for proposal congiunta tra i membri della JPI sul tema “A new labor market and its implications for health, wellbeing, societal inclusion and intergenerational link. Ogni membro, secondo le proprie disponibilità potrà mettere a disposizione le risorse per finanziare progetti congiunti. Le risorse messe a disposizione da ogni singolo membro della JPI serviranno a finanziare i beneficiari dei progetti appartenenti al territorio del membro stesso.

policy e suggerimenti

I Vantaggi derivanti dalle azione A e C sono molteplici:
· La possibilità per la Regione Lazio di allocare risorse che ricadono all’interno del proprio territorio, ma allo stesso tempo:
o stimolare gli attori del territorio ad entrare in contatto con altre partnership europee;
o utilizzare sistemi congiunti per la valutazione delle proposal e quindi con un costo inferiore della fase di valutazione dei progetti;
o assicurarsi un livello qualitativo dei progetti elevato agli standard europei.
· Integrare le risorse comunitarie (Fondi Strutturali e H2020) nel totale rispetto e ambizione della Commissione Europea;
· Razionalizzare le risorse disponibile su specifiche priorità, evitando frammentazione degli
interventi.

I vantaggi derivanti dall’azione B sono:
· La regione finanzierebbe progetti di buona qualità già valutati, risparmiando i costi di selezione e valutazione delle proposte;
· I costi di preparazione delle proposte non verrebbero duplicati perché la stessa medesima proposta presentata in ambito internazionale verrebbe riproposta in ambito regionale;
· Permettere l’implementazione di progetti che, pur essendo di buona qualità, non verrebbero mai realizzati.

Inviato da Franca Iannaccio (Cooperativa Sociale Europe Consulting ONLUS) - Roma - il 01/07/2014 11.41.14

obiettivi specifici

Incremento della capacità di pianificazione e di intervento e consolidamento della cooperazione territoriale multistakeholder, come base per lo sviluppo place-based

policy e suggerimenti

L'attivazione di connessioni attraverso strumenti tecnologici come ad es. piattaforme tematiche, implica la necessità di trovare linguaggi condivisi e/o strumenti in grado di interpretare le diversità per poi portarle a sintesi nel quadro di progettazioni condivise che favoriscano una migliore conoscenza dei fenomeni di influenza sociale ed economica dei territori, l'incremento delle capacità di rilevazione e analisi, la definizione di codici comuni per l'identificazione di azioni, misure e interventi, una più efficace capacità di intervento multidisciplinare in tutti i settori socioeconomici

esempi best practices

www.anthology.eu piattaforma in uso al Comune di Roma Capitale per la gestione integrata di servizi alla popolazione immigrata e alle fasce di popolazione in condizione di marginalità sociale estrema. ANTHology opera secondo un approccio rispondente alla necessità di uniformare linguaggi e prassi nelle metodologie di lavoro,
rovesciando l’attuale paradigma di servizio pubblico, tendente a segmentare l’utenza in base alla tipologia
di bisogno, a vantaggio di un modello culturale che privilegi l’unicità del cittadino, portatore di diritti al
centro di un reticolo che rappresenta la molteplicità di enti e organizzazioni che intervengono a suo favore
per la soddisfazione di specifici bisogni: sociali, economici, occupazionali, di sviluppo.

Inviato da ELVIRA BELLELLI (CONFPROFESSIONI LAZIO) - ROMA - il 30/05/2014 18.49.03

obiettivi specifici

Tra le criticità regionali è stata evidenziata:
- una ridotta collaborazione tra il sistema della ricerca e dell’alta formazione, da un lato, ed il sistema imprenditoriale dall’altro:
- l’assenza di una piattaforma tecnologica avanzata di raccordo tra il sistema della ricerca e dell’alta formazione con il mercato del lavoro.
Da qui, la necessità di costruire un’azione che metta in contatto i dottorandi nonché i giovani laureati e le imprese.

policy e suggerimenti

PROPOSTA DI COWORKING & COACHING
Realizzazione di spazi che possano ospitare incontri multidisciplinari. Creazione di impresa e sviluppo si possono unire alla ricerca scientifica e tecnologica, in un ambiente ad alta specializzazione.
Urgenza di maturare livelli più elevati di redditività delle imprese con il miglioramento della loro competitività attraverso alte intensità di conoscenza del mondo universitario.
La Regione dovrà sostenere la nascita e lo sviluppo di start up digitali e creative e la costituzione di reti con l’obiettivo di espandere le molteplici interdipendenze con altri settori, e di espandere
l’occupazione sia in funzione della sostenibilità delle produzioni sia in rapporto con lo sviluppo settoriale intelligente.

esempi best practices

PROGETTI FINANZIABILI
Creazione di opportunità attraverso modelli di business quali il coworking e il coaching.
Il COWORKING è un nuovo modello di business che prevede che in una ricerca di lavoro che funzioni, entrambe le parti dovrebbero incontrare una controparte affine. Il modello mira a mettere in luce quell’incastro d’intenti e visioni che permettono di lavorare insieme con lo scambio tra più persone con competenze completamente diverse, accrescendo così valore.
IL COACHING è una strategia di formazione per il miglioramento della produttività delle imprese nonché del rendimento delle loro risorse umane. La figura del coaching è inquadrabile nel professionista in grado di accompagnare gli imprenditori, i manager e/o le organizzazioni nel raggiungimento di propri obiettivi di cambiamento o di sviluppo.
SPESE AMMISSIBILI
1. spazio di coworking: sale riunioni, sale eventi, biblioteche, spazi hitech, wifi, per organizzare riunioni e meeting aziendali, workshop e corsi, piccoli e grandi eventi.
2. Realizzazioni di indagini di mercato e/o studi di fattibilità
3. Elaborazione di piani di marketing relative alla strategia di penetrazione del mercato
4. Definizioni di azioni di promozione prodotto e comunicazione
5. Consulenze professionali connesse all’attività di coaching

Inviato da ELVIRA BELLELLI (CONFPROFESSIONI LAZIO) - ROMA - il 30/05/2014 18.45.40

obiettivi specifici

Tra le criticità regionali è stata evidenziata:
- una ridotta collaborazione tra il sistema della ricerca e dell’alta formazione, da un lato, ed il sistema imprenditoriale dall’altro:
- l’assenza di una piattaforma tecnologica avanzata di raccordo tra il sistema della ricerca e dell’alta formazione con il mercato del lavoro.
Da qui, la necessità di costruire un’azione che metta in contatto i dottorandi nonché i giovani laureati e le imprese.

policy e suggerimenti

PROPOSTA DI COWORKING & COACHING
Realizzazione di spazi che possano ospitare incontri multidisciplinari. Creazione di impresa e sviluppo si possono unire alla ricerca scientifica e tecnologica, in un ambiente ad alta specializzazione.
Urgenza di maturare livelli più elevati di redditività delle imprese con il miglioramento della loro competitività attraverso alte intensità di conoscenza del mondo universitario.

esempi best practices

PROGETTI FINANZIABILI
Creazione di opportunità attraverso modelli di business quali il coworking e il coaching.
Il COWORKING è un nuovo modello di business che prevede che in una ricerca di lavoro che funzioni, entrambe le parti dovrebbero incontrare una controparte affine. Il modello mira a mettere in luce quell’incastro d’intenti e visioni che permettono di lavorare insieme con lo scambio tra più persone con competenze completamente diverse, accrescendo così valore.
IL COACHING è una strategia di formazione per il miglioramento della produttività delle imprese nonché del rendimento delle loro risorse umane. La figura del coaching è inquadrabile nel professionista in grado di accompagnare gli imprenditori, i manager e/o le organizzazioni nel raggiungimento di propri obiettivi di cambiamento o di sviluppo.
SPESE AMMISSIBILI
1. spazio di coworking: sale riunioni, sale eventi, biblioteche, spazi hitech, wifi, per organizzare riunioni e meeting aziendali, workshop e corsi, piccoli e grandi eventi.
2. Realizzazioni di indagini di mercato e/o studi di fattibilità
3. Elaborazione di piani di marketing relative alla strategia di penetrazione del mercato
4. Definizioni di azioni di promozione prodotto e comunicazione
5. Consulenze professionali connesse all’attività di coaching

Inviato da Giuseppe Di Battista (Universita' Roma Tre) - Roma - il 23/05/2014 09.37.35

obiettivi specifici

La ricerca e lo sviluppo nella fusione nucleare controllate sono di valore strategico inestimabile a livello mondiale. In questo campo, la Regione Lazio ha goduto di un indiscusso vantaggio grazie alla storica partecipazione dell’ENEA-Frascati ad EURATOM. Con la trasformazione di EURATOM nel Consorzio EUROFUSION, appare necessario un nuovo coordinamento delle realtà di ricerca accademiche e non. La nuova struttura di EUROFUSION, basata su Call sul modello dei progetti EU, richiede un potenziamento degli attori complementari (Università, ad esempio) per poter fare sistema con ENEA e partecipare con successo alle Call che via via si succederanno. In questo momento di transizione è essenziale CONSOLIDARE LA POSIZIONE vantaggiosa del Lazio, nella prospettiva di maggiori sviluppi.
L’obiettivo da raggiungere, attraverso un consolidamento delle attività negli attori cooperativi, è di ottenere che la ricaduta nel Lazio dai finanziamenti ottenibili da EUROFUSION non sia minore, anzi sopravanzi, quanto storicamente Euratom poteva apportare all’economia e alla ricerca e sviluppo nella Regione.

policy e suggerimenti

Si suggerisce di finanziare iniziative pilota che prevedano la realizzazione di Laboratori o coordinamenti di Laboratori già avviati nelle collaborazioni passate Euratom o che possano essere chiaramente indirizzati a tali attività, in maniera da ottenere significativi upgrade con impegno economico razionale.
Si suggerisce altresì di affiancare a ciò una politica di finanziamento di personale giovane, qualificato e con prospettive di crescita professionale nel campo della ricerca di interesse EUROFUSION (ad es., specifiche azioni di dottorato, specifici assegni di ricerca, ricercatori), in maniera da agire da fattore moltiplicatore per le Call in EUROFUSION (nelle quali la presenza di unità di personale dedicato si è rivelata essenziale, almeno nella prima call finora espletata).